Don Baronti, il Vernacoliere e Le polemiche inutili.

Lo scorso 29 luglio al circolo di Bonelle più di 200 persone hanno assistito al “Don Zauker Talk Show”, spettacolo comico ideato e diretto da Emiliano Pagani e Daniele Caluri (gli apprezzati fumettisti del Vernacoliere). I due labronici “marrani” per più di un’ora si sono esibiti come funamboli in equilibrio fra battute al vetriolo, foto irriverenti e video esilaranti. Tutto condito dall’ironia tipicamente toscana di servire clerici ad ogni portata… il tutto impreziosito dalla rara presenza del “terzo incomodo” Federico Maria Sardelli. Fumettista, pittore, clavicembalista e direttore di musica barocca di fama internazionale, quest’ultimo è stato la star aggiunta, la ciliegina sulla torta piombata di soppiatto sul palco dopo un goliardico falso collegamento in chat da Berlino. Ad una frizzante serata così ben riuscita i commenti avrebbero dovuto essere unanimemente positivi: perdonando qualche battuta un po’ più “pesantuccia” lo spettacolo non ha poi offeso nessuno, è stata anzi un’occasione preziosa per riflettere – per mezzo della satira anticlericale – sullo stato di salute della laicità nel nostro paese.
Grande è stata la sorpresa nel trovare due giorni dopo, pubblicato su La Nazione, il commento alla serata di Don Piergiorgio Baronti, parroco di Bottegone. Il sacerdote, senza aver assistito allo spettacolo né conoscendo affatto la mia persona, in risposta all’articolo di presentazione scritto da Tommaso Galligani attacca il taglio di quest’ultimo e dà di ignorante a me, polemizzando su un’antistorica contrapposizione fra clero e “mangiapreti”. Da che mondo è mondo l’unica risposta a chi attacca in modo pretestuoso senza scendere nel merito è ironizzare, senza parimenti scendere nel merito. Da qui lo scambio di tre articoli che di seguito pubblichiamo. A voi il giudizio sugli stessi, sperando che cessi la polemica da spiaggia su laicità, laicismo e stacanovismo (di penna). Buone ferie!
Federico Tasselli

  

Precedente Don Zauker Talk Show Successivo Giornata di festa e solidarieta' a sostegno del progetto di promozione allattamento al seno nelle Filippine